Ferragosto a Barcellona: mare, sole e movida


Barcellona è una destinazione ideale per ogni stagione, ma è durante l’estate che offre il suo lato migliore. Ferragosto è il periodo più caldo per Barcellona, ma la presenza di una bella e attrezzatissima spiaggia, lungo la quale si allineano piste ciclabili, bar e ristornati, rende sopportabili anche le alte temperature. Inoltre chi visita Barcellona a Ferragosto non è costretto a rinunciare a tutte le altre attrazioni. Nel tardo pomeriggio, infatti, il caldo si placa ed è possibile visitare alcune icone artistiche come le case Batllò e Milà realizzata dall’architetto visionario Antoni Gaudì, autore anche del meraviglioso e suggestivo Parc Guell e della Sagrada Familia, la cattedrale di Barcellona in continua costruzione, mai finita. Un buon momento della giornata per visitare Barcellona è la mattina presto, quando la colonnina di mercurio supera ancora di poco i 25 gradi; il problema è che pochi ci riescono, visto che è quasi impossibile non essere trascinati dalla movida che anima tutte le sere Barcellona e che obbliga a fare le ore piccole. Poiché si tratta di una metropoli, è importante prenotare l’hotel a Barcellona in una posizione strategicamente favorevole per raggiungere facilmente qualsiasi destinazione. Per Ferragosto sono presenti numerose offerte di pacchetti con la formula volo+hotel. Per vivere la notte di Barcellona in maniera vivace ma tranquilla, passeggiate lungo le suggestive stradine del Barrì Gotic (il quartiere dalla bella architettura gotica) o soffermatevi a bere qualcosa nei locali di un altro quartiere di tendenza, El Born. Barcellona a Ferragosto vive sul bel lungomare, sul quale si affacciano il caratteristico quartiere della Barceloneta e il paseo del complesso commerciale Maremagnum; anche il Porto Olimpico è una zona molto frequentata. Per i bambini, e non solo, il divertimento continua sulla collina del Tibidabo, dove sorge il più antico luna park d’Europa. Barcellona è una città eclettica, adatta ad ogni tipo di turista, ed è permeata da quel sentimento di orgoglio catalano che la rende così particolare da far innamorare tutti quella che la visitano.