Agosto a Siviglia: l’estate è in città


Siviglia è meta di vacanze o anche di week end fuori porta durante tutto l’anno. Uno dei suoi maggiori punti di forza infatti è di godere di un clima mite anche in inverno. Ma chi vuole visitare Siviglia senza doverla condividere con troppi turisti dovrebbe scegliere l’estate. Molti sconsigliano di visitare Siviglia ad agosto per via del clima afoso ma basta farlo con intelligenza. E’ vero che la stagione estiva è torrida e le temperature possono superare i 40 gradi ma del resto Siviglia in estate vive una seconda identità dopo il tramonto quindi potrete scoprirla adattandovi all’abitudine locale della siesta pomeridiana. Dovendo passare alcune ore del pomeriggio nella camera di hotel per evitare la calura è importante trovare un alloggio accogliente e dotato di aria condizionata. La scelta in città è ampia e variegata. Il consiglio per chi visita Siviglia in estate è quello di dedicarsi ai monumenti la mattina: non solo perché più tardi fa troppo caldo ma anche perché a luglio e agosto la Cattedrale e la sua torre campanaria, la Giralda, simbolo della città, chiudono in anticipo. Vale veramente la pena visitare questo patrimonio architettonico. Dopo pranzo in estate Siviglia dorme: concedetevi anche voi la siesta e poi gettatevi nella movida della sera. In alternativa potete rilassarvi sul lungo fiume Guadalquivir, l’unico porto fluviale della Spagna. Divide in due la città e offre spazi all’ombra. Sul versante sinistro sorge il caratteristico quartiere di Triana, che ospita il mercato coperto con i resti delle civiltà araba e romana e la città antica con le botteghe artigiane. Da puente San Telmo a puente de Isabel II è invece tutto un susseguirsi di ristoranti e locali. La sera Siviglia profuma di tapas e ha il sottofondo musicale del flamenco.