Ferragosto in Turchia: consigli per una vacanza perfetta


Vacanze di Ferragosto in Turchia, perché no? È una destinazione adatta a tutti i gusti e a tutte le esigenze. Con città ricche di storia, bellissime spiagge e un affascinante entroterra, una visita in Turchia ha tutte le premesse per essere una vacanza incantevole. Dalle antiche rovine di Efeso ai contrasti di Istanbul, fino alla modernità e al divertimento di Marmaris, l’estate, o meglio ancora il Ferragosto, in Turchia non può che lasciare un bagaglio di emozioni unico. Il punto di partenza di una vacanza in Turchia è sicuramente Istanbul, la città più famosa e affascinante, l’antica capitale dell’impero ottomano e bizantino. A lasciare impressionati i turisti sono i forti contrasti tra la modernità occidentalizzata di Taksim e la tradizione islamica di Sultanahmet, con i suoi meravigliosi palazzi, moschee, hammam, bazar e vicoletti. Il periodo di Ferragosto in Turchia è particolarmente torrido, per cui, dopo Istanbul, ci si può rinfrescare nelle acque turchesi di Bodrum, di Side o di Antalya. Queste località, oltre al mare e alle spiagge bianche, offrono diversi altri spunti per i turisti, come il Castello di San Pietro a Bodrum, le rovine greche e romane a Side o le innumerevoli possibilità di intrattenimento e di divertimento, per tutta la famiglia, ad Antalya. Marmaris è invece una delle destinazioni preferite per un Ferragosto in Turchia, in nome delle sue spiagge attrezzate, della vita notturna varia e di alto livello e dell’ampia offerta di sport acquatici. Divertimento assicurato. Se la costa appare così affascinante, trascinante e sorprendente, l’interno lo è ancora di più, anche a Ferragosto. La Turchia presenta infatti climi torridi in alcune zone, ma la bellezza di alcune attrazioni, come Pamukkale (Patrimonio Unesco di eccezionale caratura, un prodigio della natura che ha creato delle piscine termali su banchi calcarei, dando l’impressione di trovarsi sulle nuvole), permette di superare qualsiasi ostacolo. Una destinazione sicuramente imperdibile è la Cappadocia, che fa dimenticare il sole cocente che picchia in agosto in Turchia con il suo paesaggio da favola (nel senso letterario del termine). Le formazioni rocciose, che ospitavano abitazioni, assumono forme incredibili, simili a camini, coni, funghi e pinnacoli; tutto opera della natura, che con eruzioni vulcaniche ed erosioni ha plasmato uno dei sui più bei capolavori. L’uomo ha aggiunto la ciliegina sulla torta, millenni fa, intagliando nelle rocce vere e proprie città sotterranee. Un tempo tra le più grandi città dell’Impero Romano, oggi di Efeso restano le rovine a memoria di un passato glorioso. Il tempio di Artemide è infatti una delle Sette Meraviglie del passato, ma sono di grande interesse anche il tempio di Adriano e la biblioteca di Celso. Vacanze di Ferragosto in Turchia, per chiudere l’estate in maniera indimenticabile.