MASSERIA PANAREO 3 Stelle3 Stelle3 Stelle

Santa Cesarea Terme, Puglia
MASSERIA PANAREO | Santa Cesarea TermeMASSERIA PANAREO | Santa Cesarea TermeMASSERIA PANAREO | Santa Cesarea TermeMASSERIA PANAREO | Santa Cesarea Terme
Nessuna partenza disponibile per Puglia (Santa Cesarea Terme) presso MASSERIA PANAREO
Perchè prenotare con noi
  • Trasparenza 100% mostriamo subito il prezzo finale
  • Sicurezza dei pagamenti e assistenza garantita
  • Migliaia di pacchetti viaggio dei migliori tour operator
  • Informazioni complete, gallerie fotografiche e guide di viaggio


 

Descrizione della Struttura:

Una proposta che Margò dedica a coppie desiderose di trascorrere una vacanza rigenerante staccando completamente la spina in un contesto intimo e riservato. La masseria è immersa negli uliveti e nella pace della natura, circondata da cinque ettari di macchia mediterranea. Le sue origini risalgono al 1200 quando furono costruiti il corpo antico dell’edificio e le grotte bizantine ritrovate all’interno della tenuta. Ad essi si aggiungono la casa colonica risalente al 1700, mentre la stalla, dalle pareti in pietra leccese e soffitto a volte, oggi è stata trasformata in un ottimo ristorante aperto anche al pubblico. D’estate, grazie alla sua splendida terrazza panoramica sul promontorio saprà deliziarvi il palato e la vista. Lo chef propone piatti che rivisitano ed esaltano sapientemente innovazione e tradizione culinaria pugliese. Fra le sue specialità, da assaggiare assolutamente, ci sono i tortelloni “fiori di Puglia” conditi, come del resto tutti i piatti, con eccellente olio extravergine proveniente dall’azienda agricola della proprietà. La masseria dispone di solo 18 camere “diffuse”, dislocate cioè nella corte o in varie altre casette o annex, tutte curate e confortevoli. Nelle ariose aree comuni potrete godere della rinfrescante brezza serale e ascoltare i suoni della campagna circostante, mentre di giorno, nella bella area piscina potrete godervi il sole ammirando lo sconfinato panorama che vi si apre davanti. Sullo sfondo, infatti, si può scorgere il caratteristico blu inteso del mare del Salento che lambisce questo tratto di costa molto frastagliato, e il roccioso promontorio dominato dalle due torri aragonesi di Sant’Emiliano e Minerva risalenti al 1600. Esplorando il territorio si incontra, a circa 3 km, la Grotta dei Cervi, scoperta solo negli anni ’70 e definita la “Cappella Sistina del Neolitico”, il complesso di pittogrammi più grande d’Europa. Poco più in là si trova la spiaggetta sabbiosa più vicina alla masseria, Porto Badisco, dove la leggenda vuole che Enea sia approdato scappando da Troia. Un’insenatura naturale, un piccolo angolo di sabbia che spezza il litorale roccioso otrantino, contornata da scogli da cui è possibile tuffarsi in acque di straordinaria trasparenza. Risalendo verso nord si giunge al suggestivo faro di Punta Palascia, da cui vedere per primi l’alba, essendo il punto più a est d’Italia. In quest’area si incontrano numerose grotte che si susseguono a volte in superficie, a volte sommerse, come quella del Rospo, Lu Lampiune o quella dell’Orte, tanto per citarne solo alcune. Si può quindi proseguire fino ad arrivare alla cava di bauxite, una ex miniera in disuso riempitasi di acqua fino a formare un laghetto. Qui il verde intenso dell’acqua e della macchia mediterranea circostante, che contrasta con la terra rossa, regala colori straordinari, tanto da sembrare quasi di trovarsi in uno dei grandi parchi del nord America. Per chi, invece, desidera restare un po’ più nella “civiltà”, Margò suggerisce una sosta allo stabilimento termale di Santa Cesarea Terme, rinomata per le acquee sulfuree provenienti dalle grotte. Imperdibile infine è la visita della bellissima città fortificata di Otranto, con il suo Castello Aragonese, la sua cattedrale e il suo mosaico pavimentale di notevole importanza artistica, e con gli edifici che conservano tuttora tracce delle passate dominazioni e conquiste. Qualche chilometro più a nord si trova la spiaggia di Baia dei Turchi… per un attimo vi sembrerà di essere ai Caraibi!

Dove Siamo: Santa Cesarea Terme, a 3 km dalla spiaggia di Porto Badisco e dalla Grotta dei Cervi, 4 da Punta Palascia, 8 da Otranto, 10 da Santa Cesarea Terme, 16 da Baia dei Turchi, 49 da Lecce, 91 da Brindisi e dal suo aeroporto.